La Gocycle G4 supera la Brompton Brompton ed è la mia nuova bici elettrica preferita

Ricevi la newsletter T3!

Tutte le migliori funzionalità, notizie, suggerimenti e fantastiche offerte per aiutarti a vivere una vita migliore attraverso la tecnologia

Grazie per esserti iscritto a T3. Riceverai a breve un'email di verifica.

C'era un problema. Perfavore ricarica la pagina e riprova.

Inviando i tuoi dati accetti i Termini & Condizioni E politica sulla riservatezza e hanno 16 anni o più.

Negli ultimi anni ho guidato qualcosa come 30 bici elettriche, escluse le varie bici elettriche a noleggio che attualmente disseminano Londra, letteralmente sporcandola, in alcuni casi. Quando le persone mi chiedono quale sia la migliore ebike, anche se il mio verdetto generale cambia a seconda di cosa ho provato più recentemente, che tempo fa e che giorno della settimana è, cito spesso il marchio Gocycle. Al momento, direi che la Gocycle G4 è la migliore bici elettrica a tutto tondo che puoi ottenere, tenendo conto di prezzo, qualità, quanto è divertente da guidare e quanto è pratico, dato che può essere piegato come un origami fino a diventare sorprendentemente piccolo misurare.

La Gocycle G4 è molto simile alla Gocycle G4i, che è l'attuale vincitore del premio T3 per il migliore, niente di meno. In effetti, in termini di aspetto e di piegatura, sarebbe piuttosto difficile distinguere tra i due. Tuttavia, sarai sicuramente in grado di notare la differenza quando si tratta di prezzo. Il G4i costa £ 4.999 e il suo fratello ancora più sofisticato, il G4i+, costa £ 5.999. Il G4? Inizia a soli £ 3.299. La Gocycle G4 può essere acquistata anche tramite il programma Cycle to Work, che ti fa risparmiare "fino al 48%" a seconda della fascia fiscale in cui ti trovi e con un credito da £ 82 al mese.

Ho guidato un G4 nell'ultima settimana e sono rimasto sbalordito da quanto è buono e da quanto sorprendentemente simile al più costoso G4i.

Gocycle G4

La G4 si ripiega fino a raggiungere dimensioni compatte, ma si guida in modo molto simile a una bici a grandezza naturale

(Credito immagine: Gocycle)

Il design del G4 è vicino al genio. A differenza di una Brompton – il marchio a cui la maggior parte delle persone pensa quando pensa alle biciclette pieghevoli e, più recentemente, alle biciclette elettriche pieghevoli – la Gocycle non è progettata per essere il più compatta possibile. Di conseguenza è più comodo e divertente da guidare, appena estratto dalla scatola. Certo, molte persone giurano sulle Brompton perché si abituano al loro design ultracompatto e iniziano ad amare l'esperienza di guida, ma chiunque può godersi il G4.

Le ruote del G4 sono da 20 pollici – contro i 16 pollici di Brompton – e lo sono anche loro molto grasso in confronto. Ciò aggiunge una straordinaria quantità di comfort e stabilità.

La Gocycle è disponibile solo in una taglia. Ho avuto alcuni problemi con altre ebike che adottano questo approccio. Non sono eccessivamente alto a 6 piedi1, ma queste corse di solito sono troppo piccole per me in un modo o nell'altro, e devo modificare il modo in cui guido in modo da non incastrare il piede su qualche elemento della bici. Tuttavia, un'altra parte brillante del design del G4 è il reggisella leggermente diagonale. Ciò significa che quando alzi la sella per adattarla alla tua altezza, la sposti anche leggermente più lontano dal manubrio. Il risultato è una geometria che si adatta perfettamente ai ciclisti di tutti i tipi di altezze diverse e che include sicuramente me. La posizione di guida e la sensazione sono molto simili a quelle di una bici non pieghevole.

Le Gocycle non hanno alcun tipo di schermo. Invece, vengono forniti con un'app: evviva! – e un supporto per manubrio in modo da poter collegare il telefono e utilizzarlo come una sorta di computer da bicicletta semplificato, visualizzando le statistiche di velocità e distanza. Devo ammettere che non l'ho usato molto in questo modo, dato che l'idea di attaccare il mio costosissimo telefono a una bicicletta e poi guidarlo per le strade piene di buche di Londra non è poi così allettante.

Tuttavia, l'app non fa solo questo. Puoi anche usarlo per modificare il livello di assistenza offerto dalla bici.

Ho iniziato con un aumento di potenza piuttosto lento. Ciò significava che dovevo pedalare piuttosto forte per iniziare, prima che il motore si avviasse davvero, così potevo navigare a 15,5 miglia orarie: la velocità massima assistita legale per una ebike nel Regno Unito e in Europa. Questo era abbastanza buono in termini di allenamento, ma presto ho scoperto che stavo usando il pratico pulsante "turbo" sull'impugnatura sinistra per mettermi al passo, invece della mia pedalata. Quindi, alla fine, sono passato a un'impostazione che mi dava tutta la potenza, in ogni momento.

Con un peso di 17,6 kg e 3 marce, è assolutamente possibile partire dai suddetti 25,5 km/h utilizzando il proprio vapore. Sono stato in grado di arrivare fino a 20 miglia all'ora su base regolare, il che non è affatto facile sulla maggior parte delle ebike, lascia che te lo dica. Grazie al pulsante turbo, è anche facile allontanarsi dai semafori e recuperare velocità se è necessario frenare. A proposito, ottimi anche i freni a disco idraulici.

Il G4 non si ripiega così piccolo, né così velocemente, come un Brompton, ma la trasformazione è comunque piuttosto radicale. È abbastanza piccolo da poter essere trasportato sulla maggior parte dei treni dei pendolari – quando sono in funzione – e poi nasconderlo sotto la scrivania quando vai al lavoro. La Gocycle ripiegata trova posto anche nel bagagliaio dell'auto e in piccoli spazi di stoccaggio a casa.

Immagine 1 di 4

Gocycle G4
(Credito immagine: Gocycle)
Gocycle G4
(Credito immagine: Gocycle)
Gocycle G4
(Credito immagine: Gocycle)
Gocycle G4
(Credito immagine: Gocycle)

Insolitamente, il motore aziona la ruota anteriore, anziché la ruota posteriore o le pedivelle, come è normale per le ebike. Un notevole rivale che adotta un approccio simile è la Brompton elettrica, che di conseguenza risulta altrettanto scattante. Tuttavia, l’e-Brompton ospita anche la batteria nella parte anteriore, il che gli conferisce una distribuzione del peso leggermente strana. Al contrario, la batteria da 250 W della Gocycle G4 – 500 W negli Stati Uniti a causa delle diverse leggi sull'ebike – è montata all'interno del telaio centrale, il che mi sembra un'idea migliore. La batteria della Gocycle è apparentemente rimovibile, anche se l'ho ricaricata in situ.

In teoria la batteria da 300 Wh è valida fino a 40 miglia, anche se lavoro sempre in base al presupposto che si esaurirà dopo 20-30 miglia, poiché tendo a utilizzare un livello di assistenza elevato, a causa delle condizioni generali pigrizia. Una cosa che mi ha davvero colpito è che il G4 si ricarica in sole 3 ore.

Il telaio anteriore in lega 6061 T6 idroformata del G4, il telaio centrale in materiale composito stampato ad iniezione e il magnesio stampato ad iniezione Il sistema "Cleandrive" e la forcella anteriore unilaterale hanno un aspetto davvero molto sportivo e futuristico, senza ribaltarsi stravagante. Nel complesso, preferisco che le bici sembrino biciclette, ma non ho problemi con lo stile accattivante della G4. Forse c'è un problema qui, ovvero che puoi vedere chiaramente che si tratta di un'ebike costosa. Il che è carino, ma sarà anche ovvio a eventuali ladri di biciclette di passaggio, quindi fai attenzione a usare uno dei i migliori lucchetti per bici se devi lasciarlo per strada.

Naturalmente, l'altra cosa bella del G4 è che potresti non aver bisogno di lasciarlo per strada, perché si ripiega. Ho scoperto che questo potrebbe essere fatto in pochi secondi, anche da qualcuno sprovveduto come me, e sebbene non si pieghi fino alle dimensioni di Brompton, è straordinariamente compatto nel suo stato di origami. Abbastanza piccolo da poter essere nascosto sotto la scrivania dell'ufficio, nel bagagliaio dell'auto o in un posto comodo in casa. È anche abbastanza piccolo e leggero da poter essere trasportato sui trasporti pubblici. L'ho portato sulla nuovissima linea Elizabeth della metropolitana di Londra, piegato, e nessuno mi ha fatto il broncio o altro.

La vera gioia del G4 è sicuramente l'esperienza di guida, ma il fatto che possa essere piegato in modo così semplice ed efficiente è una brillante ciliegina sulla torta. Posso onestamente dire che non ho riscontrato alcun problema durante la guida del G4. Le ruote piccole ma robuste e la trazione anteriore la rendono estremamente stabile ma anche scattante. Può essere guidato senza sforzo oppure puoi ridurre l'assistenza e ottenere più esercizio. Tutto in questa ebike sembra ben considerato e ben messo insieme. In breve, lo adoro. La G4i potrebbe essere la vincitrice del nostro premio T3 e una bici eccellente ed ambiziosa, ma la G4 ha un prezzo molto più realistico e in realtà non soffre molto se si confronta l'esperienza di guida. Si ripiega anche esattamente allo stesso modo, per quanto ne so.

L'unico problema che ho riscontrato è che Gocycle ha innovato anche per quanto riguarda il cavalletto. È fantastico e tutto, ma non l'ho fatto abbastanza ho ancora imparato ad abbassarlo in posizione. Questo è un piccolo cavillo, però, e oserei dire che con più pratica alla fine avrei imparato.

Quindi sì, questa è la mia nuova bici elettrica preferita da consigliare a chiunque lo chieda, e probabilmente anche a chi non lo chiede. Raramente ho scrupoli nel restituire le bici elettriche dopo averle provate: oggigiorno ne ricevo 2-3 ogni mese! – ma restituire la Gocycle G4 sarà una seccatura. Una Brompton elettrica potrebbe essere più compatta, ma nel complesso la Gocycle G4 è la migliore bici elettrica pieghevole a tutto tondo che abbia provato a questo prezzo.

Gocycle G4: prezzo e disponibilità

Gocycle G4

(Credito immagine: Gocycle)

Gocycle G4 è disponibile su Gocycle.com per £ 3.299. C'è anche un modello più costoso che sostituisce il telaio centrale in materiale composito con uno elegante in fibra di carbonio. La Gocycle G4 è disponibile anche presso rivenditori selezionati negli Stati Uniti e nel mondo.

  • Acquista Gocycle G4
  • Voglio sapere di più?
  • Dovrei comprare una bici elettrica?
  • Cosa cercare quando si acquista un'ebike

Altre offerte ebike

CATEGORIE

Bici

Duncan è l'ex lifestyle editor di T3 e scrive di tecnologia da quasi 15 anni. Ha coperto di tutto, dagli smartphone alle cuffie, dalla TV all'aria condizionata e dalle friggitrici ad aria ai film di James Bond e oscuri anime. Il suo compito attuale ha tutto a che fare con la casa e la cucina, il che è positivo perché è un eccellente cuoco, se lo dice lui stesso. Si occupa anche di ciclismo ed ebike – come l'uso eccessivo del corsivo, questa è un'altra sua passione. Nella sua lunga e variegata carriera nel settore della tecnologia e dello stile di vita, è una delle poche persone ad essere stato redattore di fitness nonostante non fosse idoneo e redattore di automobili non per uno ma due siti web, pur non essendo in grado di guidare. Ha anche circa 400 aspirapolvere ed è forse il principale esperto del Regno Unito di aspirapolvere senza fili, nonostante sia decisamente disordinato. Appassionato di cricket da oltre 30 anni, recentemente è anche diventato l'editor di cricket di T3, scrivendo su come trasmettere in streaming oscuri tornei T20, e rivelando alcune opinioni tipicamente senza fronzoli sulle migliori squadre del mondo e Giocatori.

Prima di T3, Duncan era un recensore musicale e cinematografico, lavorava per una rivista sul gioco d'azzardo che impiegava un numero sorprendentemente elevato di condannati criminali, e poi una rivista chiamata Bizarre che era essenzialmente come un incrocio tra Reddit e DeviantArt, prima dell'invenzione del Internet. C'è stato anche un lungo periodo in cui ha praticamente scritto tutto il magazine T3 ogni mese per circa 3 anni.

Conduttore televisivo, narratore e oratore pubblico, Duncan era molto impegnato in televisione, ma uno sfortunato incidente porre fine a tutto ciò, quindi ora si accontenta in gran parte di dire alla gente: "Ero in TV, tu Sapere."

T3 fa parte di Future US Inc, un gruppo multimediale internazionale e leader nell'editoria digitale. Visita il nostro sito aziendale

© Future US, Inc. Intero 7° piano, 130 West 42nd Street New York, NY 10036